Martedì 22 giugno è avvenuto l’insediamento del nuovo Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC Parma che resterà in carica fino al 2025.

In seguito all’esito delle votazioni tenutesi in maggio, entrano in Consiglio sei nuove figure, gli architetti Maria Teresa Dejana, Francesco Di Gregorio, Malda Frai Eman, Gino Occhialini, Marisa Pizzi e l’architetto iunior Eleonora Caggiati, mentre cinque si riconfermano dal precedente mandato 2017-2021, gli architetti Matteo Barbieri, Fabio Ceci, Vincenzo Mainardi, Daniele Pezzali e Andrea Zerbi.

La prima seduta del nuovo Consiglio ha visto la conferma di Daniele Pezzali come Presidente dell’Ordine. Al suo secondo e ultimo mandato, Daniele Pezzali è co-fondatore dello studio GAAU di Parma, attualmente Coordinatore della Federazione Ordini degli Architetti dell’Emilia-Romagna e membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cariparma.

È una conferma anche quella di Vincenzo Mainardi quale Vicepresidente. Mainardi è libero professionista con una amplissima esperienza di progettazione e direzione di lavori pubblici e privati, esperto della materia ordinistica, componente del Gruppo Operativo “Deontologia” presso il Consiglio Nazionale.

La carica di segretario è stata affidata a Maria Teresa Dejana, libera professionista e già membro per due mandati del Consiglio di Disciplina presso l’Ordine degli Architetti di Parma. Infine, è stato eletto tesoriere l’architetto Gino Occhialini, fondatore dello studio Architettura ..’90 di Parma e a sua volta membro del Consiglio di Disciplina uscente.

Nel corso della seduta è stato annunciato che a breve sarà aperta una manifestazione di interesse per il rinnovo dei componenti del Consiglio di Disciplina, l’organo istituzionale indipendente dal Consiglio dell’Ordine che si occupa delle questioni disciplinari a carico degli iscritti all’Albo.

Gli undici componenti del Consiglio si sono poi confrontati sul programma e sulle strade da intraprendere nei prossimi quattro anni. L’intenzione è che il nuovo gruppo agisca in continuità sui temi di interesse per la professione e concluda i progetti avviati con i più importanti interlocutori pubblici e privati parmensi, che hanno portato al riconoscimento dell’Ordine quale punto di riferimento culturale.

“Abbiamo una buona presenza di componenti femminili, confermando quanto si è sempre cercato di realizzare nel recente passato, cioè la parità di genere nel Consiglio” ha dichiarato Pezzali nel corso della seduta. “Dopo aver rinsaldato i rapporti con le istituzioni e gli enti locali, ora guardiamo a un orizzonte più ampio, regionale e nazionale. Il mio recente incarico a coordinatore della Federazione Ordini degli Architetti dell’Emilia-Romagna è proprio un segno in questa direzione. Molto proficuo è e continuerà ad essere il dialogo con l’Università di Parmacon cui di recente è stato siglato l’accordo per lo svolgimento dei tirocini professionali abilitanti in sostituzione della prova pratica all’esame di stato per gli architetti. Lavoreremo affinché in futuro l’esercizio regolamentato del tirocinio presso studi accreditati possa sostituire completamente il test di abilitazione.”

Non mancheranno però le azioni volte al cambiamento. Il Consiglio ha posto infatti l’attenzione sull’importanza dell’ingresso di diverse figure giovani, abituate a sviluppare idee in contesti nazionali e internazionali, allo scopo di operare un rinnovamento del pensiero decisionale che possa costituire un’eredità alla fine di questo mandato.

 

Presentiamo di seguito brevi note biografiche di tutti i componenti del nuovo Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC Parma:

Matteo Barbieri, professionista nello studio di architettura da lui fondato e diretto, coniuga la pratica professionale per clienti privati e pubbliche amministrazioni, dal 2011 è collaboratore alle attività didattiche di corsi di Progettazione al Politecnico di Milano, è Consigliere dell’Ordine degli Architetti di Parma dal 2017.

Eleonora Caggiati, svolge il dottorato di ricerca in Storia dell’Architettura e della Città presso l’Università degli Studi di Firenze. Fa parte della Delegazione FAI di Parma.

Fabio Ceci, si occupa di progettazione urbana e d’area vasta all’interno di diversi contesti territoriali, è socio fondatore della società di ingegneria Nord Progetti di Parma ed è stato socio della Cooperativa Architetti e Ingegneri di Reggio Emilia–CAIRE Urbanistica. Dal 2017 è consigliere dell’’Ordine degli Architetti di Parma, dove si occupa di bandi e concorsi.

Maria Teresa Dejana, svolge la libera professione dal 1990, operando prevalentemente in ambito privato in contesti di recupero. Membro per due mandati del Consiglio di Disciplina presso l’Ordine degli Architetti di Parma.

Francesco Di Gregorio, si laurea all’Accademia di architettura di Mendrisio e studia al Royal Institute of Technology di Stoccolma. È partner dello studio Di Gregorio Associati di Parma e produttore di Zid Films a Parigi, membro della commissione Qualità Architettonica e il Paesaggio di Tizzano Val Parma e Presidente di AMA-Accademia Mendrisio Alumni.

Malda Frai Eman, architetto abilitato da 5 anni, collaboratrice dello studio WIP architetti di San Donato Milanese, si occupa di progettazione architettonica e degli interni. Ha lavorato per diversi studi in Italia e per un periodo in Canada.

Vincenzo Mainardi è architetto libero professionista con una amplissima esperienza di progettazione e direzione di lavori pubblici e privati. Già vicepresidente nel quadriennio 2017-2021, esperto della materia ordinistica, oltre ad avere ricoperto diverse cariche istituzionali è stato componente del Gruppo Operativo “Deontologia” presso il Consiglio Nazionale.

Gino Occhialini, svolge la professione nello studio Architettura ..’90 da lui fondato, membro del Consiglio di Disciplina uscente, all’interno del quale ha svolto anche il ruolo di Presidente di collegio di disciplina.

Daniele Pezzali, svolge la professione nello studio GAAU da lui co-fondato, Presidente uscente dell’Ordine degli Architetti di Parma, attualmente Coordinatore della Federazione Ordini degli Architetti dell’Emilia-Romagna e membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cariparma.

Marisa Pizzi, dopo una breve esperienza nel privato, dal 1998 è nel pubblico, prima a Fidenza poi a Soragna, attualmente responsabile del Settore Lavori Pubblici e Patrimonio del Comune di Fontevivo.

Andrea Zerbi, è Professore Associato di Disegno presso l’Università degli Studi di Parma, dove svolge la sua attività a tempo pieno. Dal 2020 è Presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Architettura Rigenerazione Sostenibilità dello stesso Ateneo.