Suoni in Abbazia #3. Simona Severini Delicato_solo

Mercoledì 16 maggio alle ore 21.00 va in scena allo CSAC il concerto di Simona Severini Delicato_solo, un crossover originale che mescola jazz ed echi di musica rinascimentale trasportandoli in una dimensione intima e cantautorale, muovendosi tra composizioni originali e  rivisitazioni di brani scelti tra le arie di Monteverdi ed Henry Purcell, mantenendo una forte matrice folk e un approccio sempre molto personale nel sentire la musica.

Lo spettacolo, con il patrocinio di FAI Giovani Delegazione di Parma, fa parte della rassegna Suoni in Abbazia, organizzata in collaborazione con Associazione Culturale Rest-Art.

La sede di tutti i concerti è anche quest’anno la straordinaria Abbazia di Valserena e gli spazi museali che ospitano le mostre e le collezioni dello CSAC – Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, per un programma dedicato alla musica contemporanea, dall’improvvisazione e alla rilettura della tradizione, con proposte pensate specificamente in relazione al luogo e alle attività in corso.

La rassegna proseguirà poi fino a dicembre: tra psichedelia, jazz, improvvisAZIONE, avanguardia e, qualche volta, retroguardia, mercoledì 6 giugno Kathya West Trio presenterà Oxymoron, secondo disco, tutto in dimensione acustica, un omaggio intimo ai Beatles e Rolling Stones; sabato 23 giugno il  Duo Farnese Bernardi canterà il ’68 con I had a dream…, echi di quando la musica provò a cambiare il mondo, mentre mercoledì 4 luglio sarà la volta del Giulio Stermieri Stopping Trio, per un concerto in collaborazione con ParmaFrontiere. Chiuderà la rassegna venerdì 19 ottobre Alessandro Lanzoni piano solo. Around Verdi: i percorsi sonori tracciati dal pianista durante le sue performances improvvisative sono sempre improntati a una grande libertà creativa ma anche alla ricerca di una compiutezza formale che spesso conduce la sua musica a materiali tematici preesistenti, questa volta l’approdo sarà del tutto inedito perché orientato verso frammenti melodici e armonici tratti da musiche di Giuseppe Verdi, scelte fra alcune opere della grande maturità del Maestro appartenenti al repertorio non operistico, come il Quartetto per archi, il Requiem e i Quattro pezzi sacri.

Il costo del biglietto per tutti i concerti sarà di dieci euro, salvo dove diversamente indicato. Ingresso gratuito per gli studenti dell’Università di Parma e del Conservatorio, ridotto a cinque euro per tutto il personale dell’Università di Parma.
Per informazioni e prenotazioni: +39 0521 607791, [email protected]

La Locanda Abbazia in occasione del concerto offre la possibilità di un aperitivo speciale con degustazione di prodotti DOP e fantasie di fritti a 13 euro, con riduzione a 8 euro per l’ingresso al concerto.