La newsletter N. 5 di dicembre è dedicata al tema dell’inclusione sociale, obiettivo divenuto trasversale in tutte le iniziative, le politiche e i programmi europei, anche grazie alla proposta della Commissaria Ursula Von der Leyen di lanciare una nuova Bauhaus europea, che va nella direzione di sostenere la bellezza e una nuova cultura artistica e architettonica europea per accompagnare il Green Deal, alla quale siamo tutti chiamati a contribuire.

In particolare per i progetti di inclusione e di innovazione sociale riferiti alle persone con minori opportunità, è essenziale l’impegno degli enti locali, delle reti associative e anche delle competenze professionali, tra le quali quelle rappresentate dagli Architetti PPC Italiani e dal sistema Ordinistico, così come è emerso dal convegno dello scorso 9 dicembre promosso dal CNAPPC.

Tra le novità dei bandi attivi, pubblicati nella sezione dedicata del nostro sito web, Progetto Europa – Sportello informativo, bandi e opportunità, è stato pubblicato il Programma Innovativo Nazionale per la qualità dell’Abitare che, anche se non finanziato da fondi europei, è di interesse dei liberi professionisti in quanto finalizzato a riqualificare e incrementare il patrimonio residenziale sociale, rigenerare il tessuto socio-economico, incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la ri-funzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini.

Per l’assistenza tecnica agli iscritti è attivo lo Sportello on-demand di Progetto Europa, Sportello informativo, bandi e opportunità che opera tramite la mail [email protected], alla quale scrivere per inviare eventuali richieste di chiarimento, approfondimento e assistenza tecnica.