E’ ora disponibile sul sito www.cittasostenibile.it la Mappa interattiva digitale delle architetture modenesi del Novecento elaborata dal gruppo di ricerca sui Big Data (www.dbgroup.unimore.it) del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari (DIEF) di UNIMORE, nell’ambito della collaborazione con l’Ufficio Ricerche e Documentazione sulla storia urbana, ideatore e produttore della mostra “La città del ‘900 e il suo futuro“, in occasione della quale ne è stato realizzato il prototipo.

In un contesto di crescente attenzione per le Digital Humanities, la mappa si inserisce tra i numerosi prodotti dell’Ufficio che, a partire dall’Atlante storico-ambientale urbano del 2004, hanno incrociato cartografia digitale, GIS e storia urbana.

La pubblicazione on line della mappa risponde all’interesse manifestato dai numerosi visitatori della mostra e dai partecipanti agli Itinerari di storia e architettura svolti a Modena dal 2014 a cura dell’Ufficio, alla curiosità di turisti e cittadini per la città del ‘900 e offre una facile e rapida consultazione ai professionisti, che potranno poi trovare nelle schede utili riferimenti archivistici e bibliografici.

Sulla base cartografica di Google Maps, zummando sono visibili nella mappa i poligoni di diverso colore, che indicano edifici e luoghi della città di Modena. Cliccando su quelli si apre una finestra con indicazione sintetica e immagine dell’edificio selezionato.

Da qui è poi possibile accedere alla sua scheda di approfondimento realizzata per gli atlanti delle architetture modenesi del ‘900, pubblicati nei volumi Città e architetture (2012) e Città e architetture industriali (2016) editi da Franco Cosimo Panini.

Le schede sono disponibili anche sul sito www.cittasostenibile.it.

La mappa ideata da Vanni Bulgarelli e Catia Mazzeri, curatori della mostra, è stata realizzata con la collaborazione di Claudio Fornaciari, da Sonia Bergamaschi e Luca Gagliardelli del DIEF.

https://www.comune.modena.it/lecittasostenibili/news/on-line-la-mappa-delle-architetture-del-900