Censimento in catasto delle cantine e delle autorimesse

Con nota prot. 0321457 del 06-10-2020, la Direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare ha fornito ulteriori chiarimenti sul tema in oggetto.

L’Agenzia delle Entrate, direzione provinciale di Parma, ufficio provinciale territorio ha inoltrato una comunicazione nella quale vengono proposti degli schemi esemplificativi mediante i quali è possibile decidere l’accatastamento autonomo, o come beni accessori di cantine, autorimesse e simili in base, ad alcune caratteristiche dei beni in esame (tipicamente l’accessibilità e il contesto di ubicazione) che si ritiene possano costituire, nella stragrande maggioranza dei casi, un concreto indizio in ordine alla suscettività, o meno, di autonomia funzionale e reddituale.